HARMONIA GENTIUM : 34 ANNI DI RASSEGNE MUSICALI

 

E’ dal 1986 che l’Associazione Musicale Harmonia Gentium di Lecco svolge incessantemente la promozione della cultura musicale a Lecco.

Trentaquattro anni di passione e dedicazione hanno portato nel nostro territorio la bellezza della musica religiosa e sacra, presentata in rassegne sinfonico-corali, festivals di cori giovanili e in rassegne organistiche. Impossibile ricordare ognuno degli oltre 900 concerti nei quali si sono articolate le manifestazioni istituzionali di Harmonia Gentium:

  • . Rassegna Internazionale Capolavori di Musica Religiosa;

  • . Festival Europeo Cori Giovanili “Giuseppe Zelioli”;

  • . Rassegna Organistica “Giuseppe Zelioli. Sino al 2017

  • . Festival dell’opera lirica all’aperto “Lecco Opera Festival” 2001”

grazie all’interessamento dell’allora Sindaco Arch. Lorenzo Bodega.

oltre 30.000 artisti, coristi, orchestrali e solisti, giunti a Lecco da 25 nazioni, i protagonisti di oltre 1000 concerti, premiati dal consenso della critica e dal gradimento di oltre 850.000 spettatori. Numeri che impressionano per la loro mole ma che, da soli, non spiegano tutto.

 

Il merito di aver creduto in questo progetto va al nostro presidente, il cav. Raffaele Colombo ai cofondatori Raffaele Colombo, Grazia Serago, Lamberto Bodega, Guido Frigerio, Luigi Colombo, Piero Ronchi, Franco Ronco, Lorenzo Rusconi, Luigi Mangola, Enrico Colombo e Giuseppe Panzeri e molti volontari che hanno prestato e prestano gratuitamente la loro opera sin dall’ottobre del 1985.

Tutto ebbe inizio nel 1985 quando Raffaele Colombo, che lavorava alla Banca Popolare di Lecco, illustrò il suo progetto musicale “Harmonia Gentium” al condirettore Romano Durastante il quale, ritenendolo molto interessante, si affrettò a illustrarlo a sua volta al Presidente Giancarlo Bellemo il quale dispose l’erogazione di un contributo a copertura non solo della “Prima Rassegna Internazionale Capolavori di Musica Religiosa” ma anche delle successive.

Vogliamo ricordare l’appoggio delle Istituzioni Pubbliche e Religiose come l’allora consigliere

Regionale Domenico Galbiati, gli indimenticabili sacerdoti Giuseppe Molinari, vicario episcopale e Ferruccio Dugnani, prevosto di Lecco, e l’allora Sindaco Giulio Boscagli.

Un discorso a parte merita il Prof. Riccardo Zelioli, figlio del grande musicista M° Giuseppe Zelioli, divenuto l’insostituibile mecenate dell’associazione, un’opera che continua oggi a cura degli Eredi, grazie alla cui sensibilità e generosità si deve in gran parte la possibilità di prosecuzione delle nostre attività.

Il 6 marzo 1986 nello studio del notaio Teodoro Berera venne sancita la nascita ufficiale di Harmonia Gentium, dapprima nella forma giuridica di “Comitato”, poi in quella definitiva di “Associazione Musicale”.

il 2 aprile 1986, iniziò la prima Rassegna Internazionale Capolavori di Musica Religiosa, in collaborazione col direttore artistico M° Lorenzo Ghielmi.

Nel 1987, grazie alla fattiva collaborazione tra le due Istituzioni in Germania, a Würzburg, dove risiedeva l’allora Presidente della Federazione Internazionale “Pueri Cantores”, il compianto M° Siegfried Koesler. vide la luce il primo Convegno Europeo gruppi scelti di Pueri Cantores, oggi “Festival Internazionale Cori Giovanili “Giuseppe Zelioli”.

A rendere doverosa la dedica al Maestro Giuseppe Zelioli fu l’indelebile ricordo della sua apprezzata attività svolta per oltre quarant’anni a Lecco, quale organista della Basilica di San Nicolò, insegnante, compositore e Maestro della prestigiosa Cappella Musicale Leonina, che prestò anche il servizio liturgico musicale nella stessa Basilica per oltre ottan’anni dal 1887 al 1970. Alla fondazione assunse il nome di “Leonina” in omaggio al Papa regnante Leone XIII.

Nel 1991 assume la direzione artistica di Harmonia Gentium il Maestro Cav. PierAngelo Pelucchi, docente di Conservatorio, direttore d’orchestra e musicologo esperto, in particolare, del repertorio italiano del XVIII e XIX secolo. Grazie alla sua collaborazione, in occasione del Giubileo del secondo millennio, l’associazione ha realizzato il programma triennale “La Bibbia nella Musica” (1998-1999-2000), col quale è stata proposta l’esecuzione di un notevole numero di oratori di grandi compositori: Bach, Haendel, Jommelli, Mayr, Haydn, Vivaldi, Anfossi, Mendelsshon, Carissimi, Bruck e Schmidt, molti in prima esecuzione assoluta in epoca moderna, o in prima esecuzione italiana.

 

 

 

Nel 1992, traendo spunto da un suggerimento dell’allora assessore provinciale alla cultura, Domenico Galbiati, ebbe inizio la Rassegna Organistica, successivamente dedicata al Maestro Giuseppe Zelioli, con la

direzione artistica del Maestro Luciano Zecca.

Premesso che l’Amministrazione Provinciale contribuiva al restauro degli organi storici, l’obiettivo era quello di valorizzare, con un ciclo di concerti, il patrimonio organario distribuito sul territorio, e di offrire al pubblico una nuova occasione per accostarsi alla musica organistica.

Corre qui l’obbligo di ricordare che i concerti organizzati da Harmonia Gentium si svolgono quasi tutti nelle chiese. La larga e generosa disponibilità dei parroci, ai quali va il più sentito ringraziamento, è testimoniata dal lungo elenco delle parrocchie che hanno ospitato i concerti, ai quali l’ingresso è libero e gratuito.

Desideriamo estendere il nostro ringraziamento al Vicario Episcopale Monsignor Maurizio Rolla, e ai Prevosti di Lecco Monsignor Roberto Busti, ora Vescovo emerito di Mantova, a Monsignor Franco Cecchin e a Mons. Davide Milani., attuale prevosto

Essendo, come dicevamo, libero e gratuito l’ingresso ai concerti, assume particolare importanza il sostegno finanziario delle pubbliche istituzioni e degli sponsor privati; è anche grazie a loro che l’associazione ha potuto presentare al pubblico Rassegne e Festivals per oltre trent’anni!

Nei primi anni di attività i principali finanziatori sono stati: Banca Popolare di Lecco, Amministrazione provinciale di Como, Banca Briantea, BCC dell’Alta Brianza, Ora BCC Brianza e Laghi, Fondazione Cariplo Milano, Camera di Commercio di Como. Successivamente: Deutsche Bank Spa, Banca di Credito Cooperativo di Carate Brianza, Banca Popolare di Bergamo, Impresa Pietro Carsana, Acel Service,  Fondazione Comunitaria della Provincia di Lecco, Camera di Commercio di Lecco, Confcommercio Lecco, Cooperativa di Consumo "La Popolare" Lecco, Icam SpA, Credito Valtellinese, Mario Nava Spa, Impresa Natale Corti, Fondazione Luigi Clerici, Ministero del Turismo e dello Spettacolo, Ministero dei Beni e delle attività culturali, Ministero della Gioventù, Regione Lombardia, Provincia di Lecco, Comune di Lecco.

 

A tutti indirizziamo il nostro più vivo ringraziamento, auspicando che il loro interessamento per la nostra associazione non venga mai meno. Un grazie particolare al Sindaco di Lecco, Virginio Brivio.

Nel corso della propria attività Harmonia Gentium ha ricevuto i seguenti riconoscimenti:

. 1992 Civica Benemerenza da parte del Comune di Lecco;

. 1994 Cavalierato di San Silvestro al Presidente Raffaele Colombo, da parte del Papa San Giovanni Paolo II;

. 2014 “MEDAGLIA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA” Italiana Giorgio Napoletano all’XI Festival

Europeo Cori Giovanili “Giuseppe Zelioli”

. 2016 “MEDAGLIA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA” Italiana Sergio Mattarella al XII Festival

Europeo Cori Giovanili. ”Giuseppe Zelioli”.

Dal 1986 a oggi Harmonia Gentium ha dato agli appassionati di musica, ai semplici amatori e ai neofiti, tra cui numerosi giovani, un’occasione unica per ascoltare composizioni a volte di rara esecuzione, o snobbate dai grandi circuiti musicali perché erroneamente giudicate “non facilmente commerciabili”, In particolare opere di

di autori davvero poco eseguiti e quindi praticamente inascoltati nel nostro Paese, quali: Pasquale Anfossi, Max Bruch, Giacomo Carissimi, Simone Mayr, Nicolò Jommelli, Marc Antoine Charpentier, José Mauricio Nunes Garcia, Antonio Gaetano Pampani.

Fin dalla Pasqua del 1988 l’autorevole “Osservatore Romano” aveva gratificato la Rassegna di Musica Religiosa di Harmonia Gentium come una delle più complete e importanti tra quelle che si svolgono in Italia,

 

E’ auspicabile infine che l’opera divulgativa della buona musica per la quale si impegna Harmonia Gentium, trovi finalmente corrispondenza in un analogo sforzo negli oratori e nelle scuole pubbliche e private, finalizzato all’educazione musicale della gioventù non solo per invogliarla all’ascolta ma anche alla lettura di uno spartito alla decodifica dei linguaggi e a cantare insieme. Alimentando così la speranza di una seria ripresa dell’arte musicale che, oltre a fare un buon servizio alla liturgia , contribuisca al miglioramento della qualità della vita in questo nostro travagliato mondo.

Per questo il nostro impegno continua e continuerà…….finché Dio vorrà.